{ Anteprima } "La notte del predatore" di Wilbur Smith


Il Re dell’avventura torna con il terzo capitolo 
della saga di Hector Cross

Wilbur Smith
LA NOTTE DEL PREDATORE

Wilbur Smith è l’autore contemporaneo più venduto in Italia (oltre 25 milioni di copie nel nostro Paese) e uno dei più venduti al mondo: pubblicato in 36 paesi, ha raggiunto e superato la vetta dei 130 milioni di copie. I suoi romanzi nascono dalla profonda conoscenza dell’Africa e dal suo amore per questo continente, ma spaziano ovunque arrivi la sua immaginazione e il gusto per il racconto di avventura, come nel caso del nuovo libro, La notte del predatore (in libreria dal 31 ottobre), terzo episodio della saga di Hector Cross. Dopo La legge del deserto (2011) e Vendetta di sangue (2013), l’ex maggiore SAS si muove questa volta tra il Venezuela, Houston e le coste dell’Angola, spinto dal desiderio di vendetta.

Da quando la sua amatissima moglie, Hazel Bannock, è stata barbaramente uccisa, Cross non ha più pace. Uno solo dei due colpevoli è rimasto in vita: Johnny Congo, psicopatico e violento, estorsore e assassino, responsabile dell’inferno in cui è piombato l’ex maggiore SAS. Ora che il criminale è stato assicurato alla giustizia, Hector lo vuole morto, e con lui il governo degli Stati Uniti. Congo è rinchiuso in un carcere di massima sicurezza e conta i giorni che lo separano dall’esecuzione. Gli restano poche settimane e vuole scappare; lo ha già fatto in passato, sa che può riuscirci di nuovo.
Intanto, l’attività della Bannock Oil, la compagnia petrolifera di proprietà della defunta moglie di Cross, sembra essere entrata nel mirino di un doppio attacco, dietro il quale si nascondono interessi ramificati e letali. Nel suo ruolo di responsabile della sicurezza della multinazionale, Hector si prepara a intervenire, accompagnato dalla sua squadra. Quello che sembrava un gioco da ragazzi si rivela però una missione che mette a dura prova Hector, costringendolo a fare i conti con i propri limiti fisici ed emotivi, proprio ora che uno spiraglio di luce tornava ad illuminare la sua vita sentimentale. Ma l’ex ufficiale SAS non ha intenzione di fermarsi prima di aver preso in trappola la sua preda.


Wilbur Smith è nato nel 1933 nella Rhodesia del Nord (l’attuale Zambia), ma è cresciuto e ha studiato in Sudafrica. Si è dedicato a tempo pieno alla narrativa dal 1964. Con 36 bestseller avvincenti che spaziano dall’Asia all’Africa alle Americhe e dall’antico Egitto ai giorni nostri, è considerato universalmente il «Re dell’avventura». Tra i suoi romanzi più letti e celebrati: Il dio del fiume, Il settimo papiro, La legge del deserto, Come il mare e Il dio del deserto. 
Alla fine di settembre 2015 Wilbur Smith e sua moglie Niso hanno lanciato la Wilbur & Niso Smith Foundation (http://www.wilbur-niso-smithfoundation.org/), un'organizzazione senza scopo di lucro che si propone di scoprire giovani scrittori di avventura e sostenere lo sviluppo dell’alfabetizzazione. Tra le prime attività della Fondazione, il Wilbur Smith Adventure Writing Prize, premio per il miglior romanzo d’avventura, e l’Author of Tomorrow Award, concorso rivolto a giovanissimi aspiranti scrittori di età compresa tra i 12 e i 21 anni e ai loro racconti di avventura. 


Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

"Nessuno può fermarmi" di Caterina Soffici - Intervista all'autrice