"Private L.A." di James Patterson

Buongiorno lettori!
Faccio una premessa dicendo che mi pento e mi dolgo perché non avevo mai letto nulla di James Patterson, l’autore più venduto al mondo, con 270 milioni di copie, che gli sono valse l'entrata nel Guinness dei primati. 



"Siamo la somma dei nostri pensieri. Sono quelli su cui tu scegli di soffermarti a determinare le tue emozioni"

Trama.
Thom e Jennifer Harlow sono lo coppia più glamour di Los Angeles e molto di più. Non sono soltanto due famosissime star del cinema internazionale, ma anche genitori modello di tre splendidi figli e benefattori noti per le loro molteplici attività di volontariato. Ma a un tratto sembrano essere spariti nel nulla, scomparsi dallo loro enorme e sorvegliatissima villa. Possibile che siano stati rapiti? Da chi, e a quale scopo, visto che non arriva nessuna richiesto di riscatto? Un noto avvocato dello show business sa che c'è una solo persona in grado di dare una risposta a queste domande: Jack Morgan, il capo della più famosa agenzia investigativa della città con sedi in tutto il mondo: La Private. Morgan dovrà indagare sul delicato caso con la massima cautela, attento a non far trapelare alcuna informazione. Ma ogni passo avanti nelle indagini solleva il velo su un mondo di depravazione e di inganni degno del più estremo reality show. La sparizione dei divi è dunque solo la scena di apertura di un terribile film dal finale inaspettato...

Perché leggerlo?
Private L.A. è un libro coinvolgente, che sin dall’inizio ha un ritmo incalzante e porta il lettore a seguire con la massima attenzione il susseguirsi degli eventi.
Jack Morgan, un passato nei marine, uomo 
attento ai dettagli, profondamente giusto, è un protagonista dal forte carattere. Ho subito pensato a lui come l'amico che tutti chiamerebbero in caso di bisogno perché infonde sicurezza e sembra avere una soluzione per tutto. Per lui sono estremamente importanti i legami affettivi, e scoprirete che ciò costituisce il suo tallone d'Achille. 
La squadra che lo aiuta nelle indagini è ben assortita e composta da personaggi che si distinguono ognuno per una dote particolare. Tra tutti ho amato in particolare Del Rio, che è legato a Jack da un passato comune e una profonda amicizia, e Justine, che con il proprietario della Private ha un rapporto speciale, e impossibile da definire.
In questo sesto capitolo della serie, l'agenzia investigativa di Los Angeles dovrà risolvere due casi, ossia il rapimento della coppia di attori più in vista del momento e la serie di attentati messi in atto dall'organizzazione Niente prigionieri.
Preparatevi a porvi gli stessi interrogativi di Jack, a provare le sue stesse paure e ansie, e ad un finale che vi colpirà come un pugno allo stomaco.
Vi consiglio di non lasciarvi sfuggire questo libro, perché, se anche voi pensate che la lettura debba suscitare emozioni, Private L.A. non vi deluderà!


"Pensai che a Los Angeles non esisteva una verità assoluta, solo le storie più efficaci che la gente decideva di raccontarsi e di credere"




"There was truth. 
There was consequence against you" 

Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby