{ Recensione } "Prima che sia domani" di Clare Swatman

Buongiorno lettori,
è giunto finalmente il weekend e io vi voglio consigliare un libro che vi tenga compagnia in questi giorni di relax. Parlo di  "Prima che sia domani" di Clare Swatman, edito da Mondadori.



Prima che sia domani Swatman

"Vorrei dirgli che non è mai il momento giusto e che la vita è troppo breve per rimandare, per sprecare tempo stando lontani"

Trama.

Trovi la tua anima gemella... Alcune persone non si accorgono di essere in presenza dell'amore della loro vita neanche quando se lo ritrovano proprio davanti agli occhi. Per Ed e Zoe è stato così: si sono incontrati il primo giorno di università, hanno condiviso anni bellissimi come coinquilini nello stesso appartamento, si sono innamorati... Si sono persi di vista... Poi le loro strade si sono incrociate più volte ma, per motivi sempre diversi, sembrava che non fosse mai il momento giusto. Solo anni più tardi, dopo che entrambi si sono lasciati alle spalle varie esperienze, il loro amore è finalmente sbocciato... ... e poi succede qualcosa di inimmaginabile. Un giorno, mentre stava andando al lavoro in bicicletta, Ed viene coinvolto in un incidente. Zoe è letteralmente incapace di reagire a un evento così tragico, non riesce a trovare una maniera per sopravvivere. Non è pronta a lasciare andare i ricordi. Come può dimenticare tutti i momenti felici, dal loro primo bacio a tutta una vita costruita insieme? Ma, soprattutto, Zoe è tormentata dalla consapevolezza che ci sono delle cose che avrebbe assolutamente dovuto dire a Ed... Ma forse non è troppo tardi...

Perché leggerlo?

Avvertenza: per affrontare questa lettura, armatevi di fazzoletti!

Le pagine iniziali di "Prima che sia domani" hanno avuto su di me lo stesso effetto di un pugno nello stomaco. Non mi aspettavo un incipit del genere e, nonostante io sia una di quelle brutte persone che a volte leggono la conclusione dei libri, stavolta il finale non lo avrei voluto scoprire subito. Ma è proprio questo che rende particolare il romanzo e che fa sperare in un capovolgimento degli eventi.
A Clare Swatman va riconosciuto il merito di aver creato una storia emozionante, che coinvolge anche se già conosciamo l'epilogo. Vi chiederete, allora, cos'è che spinge il lettore a proseguire la storia...beh, è il racconto del passato di Ed e Zoe, di come è nato il loro amore e di come hanno affrontato la vita coniugale. 
È un resoconto dolce, romantico, tenero e profondamente reale. Ci si aspetta che sia tutto rose e fiori e invece l'autrice non dimentica di narrare le difficoltà che si affrontano, i momenti bui, le battute di arresto di un rapporto.
Ed e Zoe, e i parenti e gli amici che gravitano intorno a loro, sono personaggi a cui ci si affeziona facilmente. Ho provato un'immensa tenerezza per Ed sin dall'inizio, perché è quasi l'opposto di Zoe, così indeciso su cosa fare della sua vita, così fragile e segnato da un'infanzia non troppo felice. Lei invece appare come una persona decisa, capace, che vuole dedicarsi alla carriera. Ma noi abbiamo poi la possibilità di scoprire che, dietro la facciata di donna forte, si nasconde una trentottenne che sa di aver commesso degli errori nella sua vita, che ha dei rimpianti, e che vorrebbe poter cambiare alcune cose del suo passato.

Non voglio svelarvi altri dettagli del libro, voglio solo dirvi che è una lettura che fa riflettere, che ci spinge a pensare a ciò che vorremmo fare diversamente se avessimo la possibilità di tornare indietro nel tempo. Forse diremmo più spesso "ti voglio bene" alle persone che amiamo, forse eviteremmo di sprecare del tempo prezioso, forse...pensateci!

Intanto correte in libreria perché "Prima che sia domani" merita di avere un posticino nelle vostre case, per la bellissima e significativa cover, per la sua delicata storia e per il finale che vi farà davvero commuovere!

Vi lascio con la playlist delle canzoni che segnano delle tappe importanti nella vita di Zoe, (cliccate sul link) e con la traccia che sceglierei io come colonna sonora della storia di questa magnifica coppia.



 Far Away - Nickelback

"This time, this place misused, mistakes
Too long, too late, who was I to make you wait
Just one chance, just one breath
Just in case there's just one left
'Cause you know, you know, you know
That I love you
I've loved you all along
And I miss you
Been far away for far too long
I keep dreaming you'll be with me
And you'll never go
Stop breathing if I don't see you anymore"


Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

"Nessuno può fermarmi" di Caterina Soffici - Intervista all'autrice