"Lei & lui" di Marc Levy

Ero al liceo quando mi capitò fra le mani "Se solo fosse vero", e fu subito amore per Marc Levy e le sue storie sempre particolari. 
Stavolta, complice una copertina fantastica e il fatto che il protagonista fosse una vecchia conoscenza, non potevo non dedicare qualche ora alla lettura di "Lei & Lui", una storia d'amore di una finezza e delicatezza uniche.



"Le pene d'amore fanno un male cane, ma la vera infelicità è quando la vita diventa un deserto"

Trama

Lui è Paul Barton, americano, vive a Parigi da molti anni in attesa che il successo bussi alla sua porta: scrittore poco soddisfatto del proprio lavoro, ha raggiunto la popolarità solo nella Corea del Sud, dove ha conosciuto la sua traduttrice, cui lo unisce un complicato amore intermittente. Lei è Mia, attrice inglese scappata a Parigi da un’amica che conosce il potere consolatorio della cucina: un rifugio sicuro per una donna delusa e schiacciata da una vita che non la soddisfa più. Le strade di Paul e Mia si congiungono in maniera imprevista grazie ai rispettivi amici, che un po’ per gioco e un po’ per affetto li iscrivono a loro insaputa a un sito di incontri. Inizia un’amicizia a tinte colorate, sempre sul punto di trasformarsi pericolosamente in altro, costellata di episodi romantici, buffi ed esilaranti. Tra chiacchiere nei caffè e passeggiate nelle piazze di Montmartre, dove le atmosfere sprigionano tutta la loro magia, Paul guida Mia attraverso una Ville Lumière spesso poco conosciuta, alla scoperta di incantevoli angoli nascosti e inedite prospettive sulla città. 

Il mio pensiero

Questo libro è veramente romantico, ma non pensate di trovare al suo interno frasi particolarmente sdolcinate o gesti eclatanti. Quello che lo rende speciale è il modo in cui nasce l'amore fra i due protagonisti. Certo, l'ambientazione aiuta, dato che immaginare Paul e Mia a Parigi, fa immediatamente apparire un'espressione sognante sul viso del lettore.
Levy ha due grandi qualità che in questo romanzo sono molto evidenti. Il suo stile è molto personale, e infatti il racconto è narrato da una voce esterna, e, cosa che mi ha molto colpito, i protagonisti si danno del lei per gran parte del libro. In teoria questo dovrebbe dare il senso di distanza tra i due,  ma nella realtà, ci si accorge immediatamente dell'intimità che si crea tra di loro.
In secondo luogo, l'autore crea dei personaggi che funzionano: tutti, dai protagonisti ai personaggi minori, hanno quel qualcosa che li rende indispensabili nella narrazione.
Paul è uno scrittore comico, goffo e insicuro, ma estremamente sincero. Ha un bellissimo rapporto di amicizia con Arthur e Lauren, una coppia veramente vivace, che vi risulterà familiare se avete letto "Se solo fosse vero", dato che ne sono i protagonisti.  
Mia è un'attrice che ha bisogno di ritrovare se stessa, dopo aver subito una brutta delusione amorosa. 
I due si incontrano in un modo singolare e da lì nasce un rapporto altrettanto bizzarro. Più la loro amicizia va avanti e più cercano di negare l'evidenza, in particolar modo Mia, che ha una grande paura di dimostrare quel coraggio che invidia tanto ai personaggi che interpreta al cinema.
"Lei & Lui" è una storia d'amore sì, ma come vi ho accennato all'inizio, non è affatto banale. Marc Levy tra comicità e romanticismo, accenna all'attualità e ad una situazione drammatica come quella della Corea. 
Così il lettore arriva all'ultima pagina con il sorriso, e qualche pensiero sul mondo che lo circonda, il che non fa mai male!





Commenti

  1. Ciao Giorgia! Non conoscevo questo romanzo prima di leggere la tua recensione, sembra molto interessante e un pensierino ce lo faccio! Ho scoperto solo ora il tuo angolino e volentieri mi sono unita ai tuoi lettori! Se ti va di passare da me ti lascio il link: www.incantodeilibri.blogspot.it
    Ti aspetto e spero di poter condividere con te la mia più grande passione, la lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :) Sono passata anche io, bellissime le tue prossime letture *____*

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

"Nessuno può fermarmi" di Caterina Soffici - Intervista all'autrice