Recensione - "Non ho tempo per amarti" di Anna Premoli

Buongiorno lettori,
torno a scrivere sul blog inaugurando il nuovo anno con la recensione dell'ultimo romanzo di Anna Premoli, "Non ho tempo per amarti".
Se mi seguite da tempo, saprete che adoro questa autrice e che ho letto tutti i suoi precedenti libri, dunque attendevo con ansia la sua ultima fatica.
Volete sapere come l'ho trovato? Ve lo racconto subito!


"Forse è questo il vero problema dell’innamoramento: ti rende vulnerabile, perché sei costretta a guardarti dentro, a interrogarti su cosa possa trovare tanto affascinante in te l’altra persona. E non c’è niente come comprendere di non stimarsi quando invece c’è chi lo fa davvero. E compone canzoni. Per te. Per l’imperfetta te."

Trama.

Julie Morgan scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle mani… L’unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché – proprio al piano di sopra – non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. È davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d’altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare…

Perché leggerlo?

Il motivo per cui dovete leggere il nuovo romanzo della Premoli è semplice: l'autrice è una garanzia. Lo sapete, se volete una storia romantica che fa sognare, questo è il libro che fa per voi!
Devo essere sincera, io stavolta non sono rimasta rapita dalla lettura, ma credo dipenda dalla fase emotiva che sto attraversando ( in cui il livello di romanticismo è sotto i tacchi ) e dalla protagonista femminile che ho trovato arrendevole e troppo impegnata a piangersi addosso in ogni istante.
Per fortuna c'è Terrence, frontman del famosissimo gruppo degli Alien Temptation, che invece mi ha ispirato simpatia fin da subito. Lui porta una ventata di aria fresca nella storia, e nella vita di Julie, con la sua spontaneità e la sua emotività. Data la giovane età farà anche qualche scelta avventata...ma lascio a voi il piacere di scoprire di cosa si tratta. Vi dico solo che io, verso la fine del libro, ho riso fino alle lacrime perché la sua tenerezza sconfina quasi nell'assurdità!
Ma almeno lui si dimostra coraggioso e pronto a lasciarsi travolgere dai sentimenti, mentre l'acida scrittrice Julie Morgan non fa altro che lamentarsi per ogni cosa che le succede.
Certo, ha una madre che meriterebbe di essere spedita nell'angolo più remoto del mondo con un biglietto di sola andata, ma non è comunque giustificabile per il suo essere sempre così lunatica. E nemmeno la differenza di età con Terrence è una motivazione valida.
Al di là delle mie impressioni, però, non posso non consigliarvi "Non ho tempo per amarti" perché è una simpatica commedia romantica ideale per trascorrere un sereno pomeriggio invernale. Quindi tazza di cioccolata (o di tè) alla mano, e preparatevi a dedicarvi alla tenera storia d'amore di Julie e Terrence!

P.s. Come nel precedente romanzo, anche stavolta la Premoli, a fine romanzo, ha raccolto la playlist da abbinare alla lettura; la trovate proprio qui!

E ora non mi resta che augurarvi buona lettura!


Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin