Blogtour - "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" di Salvatore Basile - Odori e sapori del sud


Buongiorno miei cari lettori!
Il blog da oggi torna in piena attività e lo fa alla grande, ospitando la tappa del blogtour organizzato per l'uscita del nuovo romanzo di Salvatore Basile.
"La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" sarà in libreria a partire dal 24 maggio e sin da ora vi consiglio di non farvelo scappare, soprattutto se avete amato la prima opera dell'autore, "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito".




Trama

Quando si tuffa Marco si sente libero. Solo allora riesce a dimenticare gli anni trascorsi tra una famiglia affidataria e l'altra. Solo allora riesce a non pensare ai suoi genitori di cui non ricorda nulla tranne quella voglia a forma di stella marina che da loro ha ereditato. Ma ora Marco ha paura del mare. Dopo un tuffo da una scogliera si è ferito a un braccio e vede il suo sogno svanire. Perché ora non riesce più a fidarsi di quella distesa azzurra. Anche il mare lo ha tradito, come hanno sempre fatto tutti nella sua vita. Eppure c'è qualcuno pronto a dimostrargli che la rabbia e la rassegnazione non sono sentimenti giusti per un ragazzo. È Lara, la sua fisioterapista, che si affeziona a lui come nessuno ha mai fatto. Lara è la prima che lo ascolta senza giudicarlo. Per questo Marco accetta di accompagnarla nel paesino dove è nata. Un piccolo paese dalle vie che profumano di salsedine sdraiato sulla costa dove si vive ancora seguendo il ritmo dettato dalla pesca. Quello che Marco non sa è che Lara ha riconosciuto la voglia sulla sua spalla perché ha aiutato sua madre a farlo nascere. Lei sa la verità. E l'ha portato lì per ritrovare sé stesso. Perché per non temere più il mare deve scoprire chi è veramente. Deve scoprire dove affondano le sue radici. Solamente allora potrà sporgersi da uno scoglio senza tremare, perché forse a tremare sarà solo il suo cuore pronto davvero a volare.

Odori e sapori del Sud
Come al solito non voglio svelarvi troppo del romanzo, di cui vi parlerò a breve in una recensione, ma intanto vi parlo con piacere delle atmosfere che si respirano per tutto il racconto.
Salvatore Basile, infatti, grazie ad una scrittura che mi piace definire evocativa, riesce a coinvolgere il lettore nella storia e a fargli sentire odori, profumi e sapori (oltre che sentimenti) sperimentati dai protagonisti.
"La leggenda del ragazzo che credeva nel mare" è la narrazione di un viaggio verso un paesino costiero del Sud e, dal titolo potete dedurre quanto, appunto, il mare sia un elemento importante nella narrazione.
Non si fa fatica a sentirsi in piena sintonia con le descrizioni che riguardano il modo in cui il mare viene vissuto e sentito da chi è abituato a vederlo ogni giorno. L'odore della salsedine, il rumore della onde, rimangono nel cuore, sempre lì, in un angolino. E quando si sta lontani dal mare è impossibile non avvertirne la mancanza ed è inevitabile tornare con la memoria alle sensazioni che suscita in noi.
Perdonate questo sentimentalismo, ma capite bene che, da sarda che vive a pochi km dal mare, non posso che condividere quanto raccontato nel romanzo.

E non finisce qui...

Con le mie parole spero di incuriosirvi e di convincervi a leggere 
 "La leggenda del ragazzo che credeva nel mare", però, ho un altro asso nella manica. Citare l'autore stesso, così potrete farvi un'idea delle immagini che riesce ad evocare in chi legge il suo racconto.

"Sotto il riflesso della luna i limoni nel cortile sembravano mille lanterne gialle. Splendevano tra il verde delle foglie e i rami attorcigliati come nodi difficili da sgrovigliare. "

"Si accomodarono su una panchina di pietra, accanto a lui, nel profluvio di profumi delle piante di basilico."

Che ne dite?  Siete convinti? Se così non fosse, ecco un'altra sorpresa...



****
 Potete aggiudicarvi una copia cartacea del libro partecipando al Giveaway (attivo dal 16 al 23/05)!

Ecco le regole:
- Seguire tutti i blog coinvolti nel blogtour;
- Commentare tutte le tappe;
- Condividere sui social l'evento che trovate su Facebook a questo link.

Le tappe
16/05  Presentazione blogtour, romanzo e giveaway - Hook a book
17/05  Intervista ai personaggi - Diario di un sogno
18/05 Odori e sapori del sud - Sognando dietro i libri
19/05. Il silenzio e le parole non dette - Le tazzine di Yoko
20/05. Appartenenza - Desperate Bookswife
21/05 Focus sentimenti - Il libro sulla finestra
22/05. Il mare, i pescatori e la pesca - Sognando fra le righe


a Rafflecopter giveaway

Commenti

  1. Partecipo e condivido, da Catanese Doc vivendo in u'isola dove il mare è da fare sfondo e spettacolo ogni giorno capisco chi lo ama ed è la cosa più bella che madrenatura possa aver creato, vivo del profumo dei sapori e del rumore di ciò che l'autore descrive nella sua storia i miei più sentiti complimenti.
    Seguo il blog come: elyse8586@tiscali.it ,
    fb: Elisabetta Zerbo,
    email: metal.1985rockpuro@email.it :)

    RispondiElimina
  2. Da uomo del sud (barese) ho apprezzato tanto questa tappa, sono convinto che i sapori del sud emergeranno anche durante la lettura ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. È proprio vero, ogni terra ha i suoi aspetti più caratteristici unici... e i paesini che si affacciano sul mare sono proprio pieni di speranza nell'affrontare l'ignoto, come dice l'autore... Non vedo l'ora di scoprire il destino di Marco! 😉

    RispondiElimina
  4. Io sono senza dubbio una donna del sud trapiantata al nord e il mare purtroppo lo vedo solo un mese all'anno, ma i sapori,gli odori e i ricordi della mia terra,la Sicilia,li porto sempre con me. Ho apprezzato particolarmente questa tappa perché comprendo le tue sensazioni!

    RispondiElimina
  5. Una tappa davvero incantevole, complimenti!! ❤
    Ogni terra ha i suoi profumi, ma quella descritta da Salvatore sembra davvero meravigliosamente delicata. ❤
    Io che sono di Napoli posso capire perfettamente di che cosa stia parlando l'autore. ❤
    La storia di Marco è una storia particolare, è la storia di un ragazzo alla ricerca di se stesso, Salvatore pare abbia descritto in maniera impeccabile le varie personalità dei protagonisti che popolano questo romanzo, aggiungendo come contorno l'essenza di una terra magnifica. ❤
    Ho letto "Lo strano viaggio di un oggetto smarrito" per cui so con quanto amore e cura l'autore descrive le varie ambientazioni coinvolgendo il lettore al tal punto da sentire realmente i profumi e le sensazioni provate dai protagonisti. ❤
    Io adoro il mare, per cui sarà una gioia ritrovarmelo come protagonista in questa storia. ❤
    Mi hanno colpito moltissimo le parole dell'autore nel video, che come sempre è bellissimo. ❤
    Auguro a Salvatore davvero un grande successo, sono più che sicura che questo libro sia bello quanto il primo. ❤
    Bellissimi gli estratti che hai scelto per questa tua tappa, mi hai incuriosito ancora di più non vedo l'ora di regalarmi la lettura di questo libro. ❤
    *Attendo la tua recensione con grande emozione, sono curiosa di scoprire in modo più approfondito cosa ne pensi* ❤
    Partecipo con gioia a questo vostro BlogTour e al Giveaway. ❤
    Di seguito vi elenco tutte le regole che ho rispettato. ❤
    . Seguo tutti i blog partecipanti a questo BlogTour con il nome: Elysa Pellino. ❤
    - Hook a book.
    - diario di un sogno.
    - Sognando dietro ai libri.
    - LE tazzine DI Yoko.
    - DESPERATE BOOKSWIFE.
    - Il libro sulla finestra.
    - Sognando tra le Righe.
    . La mia e-mail: mora_1993_@hotmail.it
    . Ho il "Like" alla pagina Facebook della casa editrice "Garzanti Libri" con il nome: Elysa Pellino. ❤
    . Ho condiviso l'evento Facebook di questo BlogTour sulla mia bacheca Facebook in modalità (Pubblica) taggando le pagine Facebook di tutti i blog partecipanti a questo BlogTour. ❤
    - Hook a Book.
    - Diario di un Sogno.
    - Sognando dietro ai libri.
    - Le tazzine di Yoko.
    - Desperate Bookswife.
    - Il Libro Sulla Finestra- Blog.
    - Sognando tra le Righe.
    . Link Condivisione: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10212828134271934
    (Ho commentato le tappe precedenti) ❤
    - Ho completato il form in tutti i suoi campi.
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti. ❤

    RispondiElimina
  6. Da sarda, come te, vivo il mare in modo totale e non riesco ad allontanarmi per troppo tempo... quasi mi mancasse l'ossigeno. Salvatore Basile ha la capacità di immergerti nelle storie a tutto tondo.... con tutti i sensi. E credo che questa storia ci deliziara' sotto ogni punto di vista.

    RispondiElimina
  7. Partecipo avevo già commentato questa tappa ma non vedo il mio commento
    Questa è una bellissima tappa dove i profumi e i sapori ricordano il mio amato SUD.
    Salvatore Basile con il suo splendido video ha la magia di trasportarti nei luoghi del sua splendido libro !!!
    vi seguo come Marianna Facciolli
    condiviso su Facebook

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin