"Finché non sei arrivato tu" e "Un regalo per Miss Grey"...aspettando il nuovo libro di Kristan Higgins!

Buongiorno lettori!
Qualche mese fa mi sono casualmente imbattuta nei romanzi di Kristan Higgins perché cercavo delle storie che mi facessero sorridere e commuovere, e dove il lieto fine fosse garantito. Non capitano anche a voi delle giornate storte in cui il rimedio migliore è una lettura che ci lasci con il sorriso sulle labbra? La Higgins è una garanzia in questi casi!
La Harper Collins Italia ha pubblicato la serie Blue Heron e alcuni libri autoconclusivi di questa autrice, e il 9 febbraio uscirà "La verità su di noi", la storia di due sorelle che dovranno affrontare una fase complicata della loro vita, facendo affidamento l'una sull'altra, sia nei momenti felici, che in quelli tristi.
Io sto contando i giorni che mancano a questa uscita, e nel frattempo ho riletto due gioiellini della Higgins che sono stati pubblicati qualche tempo fa.


Finchè non sei arrivato tu...





"E, a proposito, non innamorarti di me, Cordelia. Nessuna donna è mai stata felice di averlo fatto"

Trama

Chi di voi non ha sognato di imbattersi, ad anni di distanza, nell'uomo che le ha spezzato il cuore scagli la prima pietra. Magari in una serata in cui siete in forma smagliante, al braccio del vostro fidanzato bellissimo, stupendo e super innamorato che non riesce a tenere le mani a posto nemmeno in pubblico. Non riesce a non accarezzarvi, a non posarvi un bacio sul collo o a mascherare la propria felicità. E a un tratto... no, non può essere lui, l'uomo che ha trattato il vostro cuore come uno staccio, ci si è pulito i piedi e lo ha buttato in un bidone. Oh, ma gli anni non sono stati clementi, con lui, poverino... Peccato che a Posey Osterhagen non sia successo esattamente così. La divisa da cameriera del ristorante di famiglia, con quei nanetti ricamati e i collant verdi, non ha proprio l'effetto di esaltare la sua bellezza, quando Liam Decla Murphy fa il suo ingresso. Ancora bello e affascinante come un tempo, porta scritta in faccia la parola guai.

Il mio pensiero

La protagonista femminile, Posey (Cordelia), è un gran peperino, una donna sfortunata in amore, ma che può contare sull'affetto della sua famiglia, dei suoi amici più cari e del suo cane Shilo.
Liam, vedovo che cresce da solo una figlia adolescente, è il primo amore di Posey e anche colui che le ha spezzato il cuore. Dal momento in cui si rivedono, tra i due nasce un complicato rapporto che li metterà davanti a delle difficili scelte.
Ho adorato Posey per la sua sensibilità e perché non esita ad esprimere i suoi sentimenti, ma Liam mi ha rubato il cuore! Lui, uomo bellissimo e all'apparenza sicuro di sé, in realtà si dimostra fragile. Pensa di non valere nulla ed è profondamente segnato dalla perdita della moglie, tanto  da manifestare dei disturbi ossessivo compulsivi. Il suo istinto protettivo nei confronti della figlia Nicole da vita ad alcuni episodi che rendono la narrazione divertente, però, allo stesso tempo, la Higgins è bravissima nel far trasparire la paura che ha Liam di perdere Nicole.
Fidatevi, questo libro vi lascerà con gli occhi a cuoricino! 

P.s. Posey adora Neil Diamond e nel racconto le sue canzoni diventano fondamentali!

Un regalo per Miss Grey



<<Ascolti, signore, mi spiace se la disturbo, ma ho avuto proprio una giornata di merda, d'accordo? Le sta bene? Il mio cuore è a pezzi, va bene, amico?>>
<<Assolutamente>> mi rispose lui in tono gelido. <<Continui con la sua diarrea emotiva>>


Trama

Callie Grey nel giorno del suo trentesimo compleanno si ritrova a partecipare a una festa organizzata dalla madre nell'impresa di Pompe Funebri di famiglia, a fare i conti con una proposta di matrimonio che non arriva e a ricevere come regalo la notizia che il suo capo, con cui ha condiviso le cinque settimane più belle della sua vita, si è fidanzato con quella odiosa e sempre a posto in tacco 12 "Miss Perfettina". L'unica soluzione è calare l'asso e giocare la carta della gelosia. Ecco il candidato perfetto: Ian McFarland, il veterinario del paese - un tipo non tanto caliente e un po' strano. È burbero e scontroso, si trova a suo agio con gli animali, ma non ama gli esseri umani. Sarà per questo che è così adorabile?

Il mio pensiero

Anche in questo caso il personaggio femminile ha un carattere bello forte. Callie è super emotiva (ho simpatizzato subito con lei proprio perché l'ho trovata molto simile a me), vivace e piena di vita. 
Ian invece è perfettamente descritto dalle parole di Callie "aspetto da assassino russo e modi da iceberg", ma durante la lettura vengono spiegate le motivazioni del suo comportamento. È un uomo tradito e ferito e per questo poco incline ad aprire il proprio cuore, ma è anche capace di compiere dei gesti veramente dolci per le persone che ama.
Callie con la sua esuberanza (e alcune canzoni) abbatte a poco a poco il muro che Ian frappone fra sé e gli altri, e la Higgins ci delizia con la narrazione di momenti di grande tenerezza tra i due.



Leggete assolutamente questi due libri, e il 9 febbraio correte a comprare "La verità su di noi"...e pensate che, quando il lieto fine ci sembra lontano nella vita reale, lo possiamo trovare tra le pagine di un libro!


Commenti

  1. Dopo la chiacchierata su Instagram sono passata a dare un'occhiata al tuo angolino...che carino! ^-^ Della Higgins non ho letto nulla e credo che inizierò proprio dall'ultimo, ricevuto dalla ce...devo dire che anche questi due titoli adesso mi incuriosiscono! :) A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che carina tu! *-* Entrerai nel tunnel della dipendenza dai suoi libri...io avevo fatto la maratona! :) Grazie ancora per la visita! :*

      Elimina
    2. probabile >.< ti farò sapere il mio pensiero, dopo averlo letto! un abbraccio :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

"Nessuno può fermarmi" di Caterina Soffici - Intervista all'autrice