"Adesso" di Chiara Gamberale

Buongiorno amanti dei libri!
Giovedì scorso, giorno dell'uscita di "Adesso" di Chiara Gamberale, sono corsa a comprare il libro, sia perché la trama mi aveva subito colpito, sia perché sapevo che avrei avuto l'opportunità di assistere alla presentazione alla Feltrinelli di Piazza Duomo, a Milano, e volevo arrivare preparata all'incontro. Su questo evento scriverei pagine e pagine, dato che ho potuto ascoltare una bellissima conversazione fra l'autrice e Massimo Gramellini, giornalista e scrittore che io adoro. Sono tornata a casa con la stessa sensazione che ho provato quando ho terminato la lettura del libro, cioè quella di aver sentito e letto parole e pensieri miei.


"E cosa succede, se cadi?  Succede che magari cambio"



Trama

Esiste un momento nella vita di ognuno di noi dopo il quale niente sarà più come prima: quel momento è adesso. Arriva quando ci innamoriamo, come si innamorano Lidia e Pietro. Sempre in cerca di emozioni forti lei, introverso e prigioniero del passato lui: si incontrano. Rinunciando a ogni certezza, si fermano, anche se affidarsi alla vita ha già tradito entrambi, ma chissà, forse proprio per questo, finalmente, adesso... E allora Lidia che ne farà della sua ansia di fuga? E di Lorenzo, il suo "amoreterno", a cui la lega ancora qualcosa di ostinato? Pietro come potrà accedere allo stupore, se non affronterà un trauma che, anno dopo anno, si è abituato a dimenticare? 

La mia opinione

Lidia e Pietro siamo noi, un nostro ex, il nostro attuale compagno. Questo è quello che il lettore si ritrova a pensare dopo aver chiuso questo libro.
Chiara Gamberale non racconta sola una storia d'amore, ma anche la miriade di emozioni, di cambiamenti, di sfide personali che comporta l'innamorarsi di qualcuno. La paura, l'indecisione, la volontà di rischiare e mettersi in gioco per vivere un momento che vorremmo diventasse un periodo, l'ADESSO. 

Io? 
Tu. 
Non sono pronto. Nessuno lo è. In verità? 
In verità ho paura. 
Tanto ormai è successo. 
E quando? 
Adesso.

Lidia è una donna che per non farsi travolgere completamente dalle emozioni, ha la tendenza a scappare. Non vuole crescere, è spaventata dal cambiamento ed è per questo che si accontenta del rapporto che la lega a Lorenzo, il suo ex marito. Ma quando incontra Pietro, capisce che la sua vita è ad una svolta e che ha due possibilità: rimanere nel limbo nel quale si trova da sempre, oppure rischiare e magari raggiungere così la felicità. 
Pietro è quella che io chiamo "cassaforte emotiva", cioè una persona che è capace di provare dei forti sentimenti, ma che non è abituato ad esprimerli, nè sa come farlo. L'impatto che Lidia avrà sulla sua vita apparentemente tranquilla, sarà enorme, ma lo aiuterà a fare i conti con un passato ingombrante e a capire come vivere il futuro.
La Gamberale oltre alla storia dei protagonisti, narra anche quella di personaggi secondari, che conducono delle vite veramente strampalate.

Consiglio questo libro a tutti, perché prima o poi ognuno di noi si trova ad un bivio e deve decidere cosa fare della sua vita, se vale la pena buttarsi e provare ad essere felici e a dare retta alla "pallina che si muove all'altezza della pancia".
Dunque preparatevi a immergervi nella lettura perché la storia di Lidia e Pietro sarà anche la vostra storia.



Il booktrailer




P.s. Come sempre, ecco la colonna sonora!

Commenti

  1. Condivido molti dei tuoi pensieri! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in sintonia! <3 Grazie per essere passata e per l'incoraggiamento che mi dai! 😊

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby