{ Recensione } "P.S. I Like You" di Kasie West

Buon giovedì lettori,
oggi, tra le nuove uscite targate Newton Compton, trovate un romanzo davvero tenero, "P.S. I Like You" di Kasie West



"Ma cerca di essere più aperta, o rischi di perderti qualcuno che magari hai proprio sotto al naso"

Trama.

Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui l’insegnante, esasperato dalla sua disattenzione, fa sparire dal suo banco qualsiasi oggetto possa distrarla: tutto tranne un foglio e una penna per prendere appunti. Ma la passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di canzoni. Quanto può durare la magia?

Perché leggerlo?

Quando ho scoperto questo libro, quello che mi ha attirato è stato il fatto che avesse a che fare con la musica. Non potevo evitare di leggerlo, anche se in realtà l'ho letteralmente divorato durante una notte in cui l'insonnia ha fatto capolino alle 3 del mattino. E così, al sorgere del sole, ero già arrivata alla conclusione della storia. Questo anche grazie ad una scrittura semplice e diretta che rende la lettura scorrevole
La trama può far pensare che questo romanzo parli della classica storia d'amore tra ragazzi nata da uno scambio di lettere anonime, ma sarebbe una definizione abbastanza banale, perché qui a farla da padrone sono le parole, prima "declinate" nei versi di una ipotetica canzone, poi trasformate in messaggi nei quali Lily e il misterioso amico si abbandonano a confidenze.
"P.S. I Like You" è però anche il racconto del percorso di crescita di Lily, del suo cammino verso la realizzazione di un sogno, quello di diventare una songwriter. E la protagonista creata dalla West si dimostra all'altezza delle aspettative, perché, in ogni situazione, dimostra di avere un carattere forte e grande determinazione. È un personaggio dalle mille sfumature: ha gusti musicali particolari e uno strano modo di interagire con l'universo maschile, è circondata da una pazza famiglia che la ama alla follia e concentra tutte le sue energie negative sul bel Cade Jennings (quante cose vorrei dirvi su di lui...). Ma sarà vero e proprio odio?
E poi, ad un tratto, si ritrova anche a dover scoprire chi si diverte a completare le frasi che lei scrive distrattamente sul banco. 
Cosa succederà? Sta a voi scoprirlo! 
Io vi dirò solo che se cercate un libro che vi dia la spensieratezza che si addice alla calda stagione estiva, "P.S. I Like You" di Kasie West è la scelta giusta!



Can I Be Him - James Arthur

"I swear that every word you sing 
You wrote them for me 
Like it was a private show 
But I know you never saw me 
When the lights come on and I'm on my own 
Will you be there to sing it again 
Could I be the one you talk about in all your stories"

Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby