Recensione - "The Player" di Vi Keeland

Buongiorno lettrici!
State già pensando alle vacanze estive e vi state chiedendo che letture portare con voi e gustare sotto l'ombrellone? Beh, ho un bel consiglio: "The Player" di Vi Keeland!




Trama
La prima volta che Delilah incontra il famoso quarterback Brody Easton è nello spogliatoio maschile, al termine di un a partita. È la sua prima intervista come giornalista sportiva professionista. Figlia di un famoso giocatore di football, Delilah è praticamente cresciuta in questo mondo, eppure quando l’atleta già alla prima domanda decide di mettersi a nudo, letteralmente, lasciando cadere l’asciugamano che lo copre, non sa che fare. A farla sentire in difficoltà non è tanto la statuaria bellezza, quanto l’atteggiamento di Brody che, fin da subito, inizia a flirtare con lei. Ma Delilah non esce con i giocatori. O meglio, non con quel tipo di giocatore: di bell’aspetto, forte, arrogante, che vive di vittorie e conquiste. E Brody Easton è un vero giocatore.

Perché leggerlo?

Delilah e Brody sono destinati a stare insieme, è palese fin dal loro primo incontro. E lo confermano le loro schermaglie, il modo in cui flirtano e ciò che si dicono. Quindi se adorate i romance e cercate una lettura piacevole, "The player" fa al caso vostro perché non è un libro in cui il dramma è il tema preponderante, anche se...
Non dico nulla, tranne che il romanzo della Keeland non fa soltanto sorridere e desiderare  di innamorarsi di un giocatore di football bello come il sole, simpatico e leale. No, c'è molto di più e verrà a galla pagina dopo pagina, insieme ai segreti del passato di entrambi i protagonisti, alle loro paure e al loro dolore.
Se avete già avuto modo di apprezzare la scrittura di Vi Keeland, saprete che lo schema narrativo che vi ho descritto è quasi un tratto distintivo delle opere dell'autrice, ma questo non rende certo i suoi romance monotoni. Anzi, la Keeland è sempre capace di presentarci  bei personaggi, che nel caso di "The Player" abbiamo la possibilità di conoscere nel profondo grazie al fatto che la storia è narrata dal doppio punto di vista di Delilah e di Brody. 

Sono come un cattivo odore, prima o poi ci fai il naso.»
«Affascinante.»


Una delle tante battute del romanzo, che però è anche pieno zeppo di dolcezza.

«Ti va di parlarne?»
«Per niente.»
Mi sorprese quando mi attirò a sé e mi baciò sulla fronte.
«Okay. Ne parleremo quando sarai pronta.»

Semplici esempi per farvi comprendere che leggendo "The Player", vi ritroverete fra le mani una bellissima storia d'amore, che non mancherà di strapparvi un sorriso e magari qualche lacrima, e che vi porterà ad attendere con impazienza una nuova storia targata Vi Keeland. E a questo proposito, il 26 giugno è uscito "Beautiful mistake"...siete avvisate!

E ora, come al solito, musica!



 Rock Bottom - Hailee Steinfeld ft. DNCE

You get under my skin
More than anyone’s ever been
But when we lay in bed
You hold me harder till I forget that

You hate me now and I feel the same way
You love me now and I feel the same way
We scream and we shout
And make up the same day, same day




Commenti

Post popolari in questo blog

{ Recensione } "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano

Recensione - "Nessuno può volare" di Simonetta Agnello Hornby

"Favole fuorilegge" di Nicolai Lilin